Eventi a Vigevano:

Cerca nel sito

Cerca telefono

cognome o nome azienda

Videonews


22/11/2022 17:11
Dopo gli interrogatori comincia l’iter giudiziario che vedrà sul banco degli imputati Andrea Tombolini, il 46enne che lo scorso 27 ottobre ha accoltellato sei persone all’interno del supermercato Carrefour del centro commerciale Milano fiori di Assago, uccidendo il trezzanese Luis Ruggeri. Il gip di Milano Patrizia Nobile ha disposto la perizia psichiatrica per accertare la capacità di intendere e di volere al momento dei fatti dell’uomo che è accusato di omicidio e di duplice tentato omicidio.

A richiedere l’accertamento psichiatrico era stato lo stesso pm Paolo Storari, titolare dell’inchiesta condotta dai carabinieri. Il giudice aveva convalidato l’arresto dell’uomo e applicato la misura cautelare della custodia in un luogo di cura, ossia nel reparto di psichiatria del San Paolo, dove Tombolini era stato portato già nelle ore successive alle aggressioni.

Durante gli interrogatori, Tombolini avrebbe confermato che “Quando ho visto che tra i clienti vi era un calciatore ho provato invidia, perché lui stava bene ed io male. L’ho colpito quindi con un coltello che avevo in mano e potevo fermarmi lì, invece non so cosa mi è preso e ho cominciato a colpire anche altre persone”.

Prima di essere disarmato dall’ex calciatore Massimo Tarantino, ha lasciato sul terreno sei persone tra cui una è morta (Luis Ruggieri il cui funerale è stato celebrato il 10 novembre scorso) e due ferite gravemente. Il calciatore che aveva aggredito gioca nel Monza. Si tratta di Pablo Marì.