Eventi a Vigevano:

Dal 12-11-2022 al 04-12-2022
ENIGMI VISIVI
Dal 25-11-2022 al 27-11-2022
NON SEI SOLA 2.0
Dal 04-12-2022 al 04-12-2022
Presentazione del libro: LUDOVICO IL MORO - Il Duca di Vigevano
Dal 04-12-2022 al 04-12-2022
INTO THE WINDS LA DANZA PERFETTA
Dal 10-12-2022 al 18-12-2022
SIMONETTA CHIERICI: Piante e insetti della macchia e delle garighe mediterranee

Vedi tutti

Grazie a

Cerca nel sito

Cerca telefono

cognome o nome azienda

Videonews


26/09/2022 19:51
Matteo Salvini lo dice chiaramente. Squadra che vince non si cambia. Certo, da qui alla prossima primavera, quando in Lombardia si voterà per le Regionali, qualche ragionamento andrà per forza fatto, visto il crollo registrato dalla Lega a questa tornata elettorale.
Il fatto che il centrodestra abbia superato il 50% delle preferenze all’interno dei confini regionali, per il numero uno del Carroccio è più che sufficiente a confermare la posizione di Attilio Fontana per un secondo mandato. Certo, resta in campo anche Letizia Moratti, che ha dato la sua disponibilità a correre, ma non ha mai ricevuto da nessuna forza di coalizione un chiaro rifiuto. Anche se su questo Salvini è abbastanza chiaro.
Certo, le valutazioni si fanno sulla base dei numeri. E i numeri oggi ci dicono che in Lombardia Fratelli d’Italia vale esattamente il doppio della Lega. Il rischio di una resa dei conti, tanto all’interno della Lega, quanto nel perimetro della coalizione di centrodestra, è quindi molto alto.
Dall’altra parte della barricata, intanto, il Partito Democratico è nel pieno delle medicazioni, dopo la batosta elettorale ricevuta. Questo non toglie però che il risultato del Carroccio faccia guardare con maggiore ottimismo, per quanto possibile, alle elezioni della prossima primavera.