Insoluti al centro disabili, il Comune cerca di risolvere i problemi

  • Categoria: Territorio
  • Pubblicato: Lunedì, 28 Dicembre 2020 13:17
  • 28 Dic

Il 26  novembre i legali della Quadrifoglio, la cooperativa che ha vinto l’appalto e gestisce il centro diurno Arcomadia e la comunità alloggio Annina, ha inviato una lettera in cui contestavano delle morosità.

Nella comunicazione si faceva riferimento che a termini di contratto “ il mancato pagamento delle rette comporta la risoluzione del contratto” e che pertanto entro 30 giorni l’ospite dovrà lasciare il Cdd senza ulteriori avvisi.

L’amministratore delegato della cooperativa, Elvio Chiatellino, ha successivamente chiarito che gli insoluti per il centro diurno sono di poco più di 7 mila euro per una ventina di iscritti, mentre gli insoluti che riguardano la comunità alloggio ammontano a circa 70 mila euro per un totale di 9 adulti disabili, alcune di queste rette sono di competenza degli amministratori di sostegno.

Il Comune è già intervenuto per capire la situazione e trovare una soluzione per evitare gli sfratti annunciati.